Gli americani non vogliono più lavorare

In Italia, soprattutto all’inizio di questa estate, si è fatto un gran parlare di precarietà. D’altra parte, c’è la sinistra al governo, e molti sindacalisti al potere (e dai, non ridete). Forse un articolo di fine luglio del New York Times può essere utile in questo dibattito. O forse non c’entra niente, vedete voi. L’articolo si intitola “Uomini che non hanno un lavoro, e non lo cercano nemmeno”.

Ci sono due maniere di combattere la precarietà: la si vieta, facendo in modo che i contratti durino il più a lungo possibile; oppure si estendono diritti, come sanità ferie pensione reddito, a chi ha un contratto corto o un lavoro non ce l’ha. Più diritti per chi lavora, o più diritti per tutti, anche per chi non ha voglia di faticare per altri. Allora, vediamo che c’entra il New York Times. Secondo l’articolo, cresce il numero di persone che non vogliono lavorare, persino nella culla dei self-made men (ma anche di Jeffrey Lebowski). In America il 5% della popolazione cerca un’occupazione. I maschi tra i 30 e i 55 che non lavorano, però, sono il 13%. Vuol dire che tra chi non ha un lavoro, la maggioranza non lo cerca nemmeno. Molti sono quelli che hanno messo via un po’ di soldi, nemmeno tanti, durante la bolla dotcom, e dopo essere stati licenziati nelle ristrutturazioni post-bolla hanno deciso di mangiarsi i soldi in banca fino alla morte, piuttosto che cercare un lavoro. Senza pensare agli eredi, alla pensione, alla carriera, alla moglie. Ex-professionisti del successo oggi votati alla libertà del tempo, alle ciabatte e ai sussidi federali. Dormono bene, leggono molto, suonano e non pensano al futuro. Si può fare.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: