Archive for the ‘Libri’ Category

Dalia nera

Presentato a Venezia, Dalia Nera di Brian De Palma è tratto da un romanzo di James Ellroy, autore di lunga carriera e di grandi vendite, come L.A. confidential o American Tabloid. Di recente, nonostante sia sempre stato uno scrittore di bestseller polizieschi, è diventato uno scrittore cult per il pubblico giovane e vagamente no global anche grazie ai tanti autori che al suo stile narrativo si sono ispirati.
Continua a leggere

Annunci

Il figli di Erode

In quest’ultima settimana, sono state pubblicate due ricerche scientifiche che apparentemente non c’entrano niente. E invece. Una, pubblicata su Proceedings of the National Academy of Sciences, afferma che i retrovirus endogeni (ERV), che ognuno di noi porta nel proprio Dna, non sono dannosi ma anzi aiutano il corretto sviluppo del feto. L’altra, da Nature, dimostra che Homo e Neanderthal convissero. Guarda caso, si tratta proprio di quanto sostengono i due personaggi principali di un romanzo di fantascienza pubblicato nel 2003 da Greg Bear, I figli di Erode. Ora: che un romanzo anticipi una scoperta succede. Ma prevederne due simultanee in un colpo solo è un record. Detto questo, il romanzo di Bear vale la lettura, e pare che l’episodio precedente, Il risveglio di Erode, sia pure meglio.

Forte movimento

E’ uscito in Italia nel 2004, dopo Le correzioni, ma negli USA era stato pubblicato già nel 1992. L’ho letto con ritardo, ma visto che è un romanzo di quattordici anni fa, due anni in più o in meno contano poco. E’ un libro di 540 pagine, ma a prenderlo in mano non lo diresti. Saranno bravi i tipografi di Einaudi, sarà la carta che costa troppo, ma al peso ne dimostra di meno. Io considero Le correzioni un capolavoro, ma Forte movimento, il romanzo precedente di Franzen, non è da meno.

Continua a leggere

Iunaitederlains

Stamattina, panico a Heathrow: la polizia inglese ha sventato un attentato che, a quanto dice Scotland Yard, avrebbe fatto esplodere molti aerei diretti negli USA, delle stesse linee aeree usate l’11 settembre. Gli attentatori, secondo le veline, erano ancora nella fase di preparazione, quindi non è chiaro perché abbiano dovuto chiudere l’aeroporto di Londra e sconvolgere il traffico aereo europeo. In ogni caso, si torna a parlare di Osama & Co. Questa sarà l’estate dei 5 anni dalla morte di Carlo (20 luglio), e dei 5 anni dal crollo delle Torri Gemelle.

Continua a leggere

Roma Capoccia

Il titolo è orrendo, perché di libri sulla romanità, da Pasolini a Totti, ce ne sono così tanti che chiamare l’ultimo uscito come una canzone di Venditti pare proprio masochista. Però, se uno lo conosce un po’, sa che Lanfranco Caminiti, ex-autonomo meridionalista narratore enologo, ultimamente si è sbattuto molto per pubblicare Accattone (devo dirvelo che è una citazione?), una sorta di cronaca di Roma rielaborata in formato rivista da autori, più o meno giovani, di belle speranze e di immancabile precarietà. Non che li conosca di persona: ma lo si capisce, perché quegli stessi nomi li vedi apparire spesso come recensori sui giornali, sceneggiatori di fiction, blogger, giocatori di calcetto e capisci che se non sei ricco come lo trovi il tempo di scrivere un grande romanzo? Vabbe’, non divaghiamo. Insomma, se uno conosce Caminiti sa che non è mai banale.

Continua a leggere